Ammissioni

I nostri uffici sono a disposizione per dare informazioni rispetto alle modalità di ammissione.
Si può richiedere sia una residenzialità permanente che temporanea.

Le informazioni relative alle modalità di ingresso vengono fornite dall’Ufficio Accoglienza della Fondazione durante il colloquio conoscitivo iniziale.

La permanenza presso la Residenza assume carattere di esclusiva volontarietà da parte dell’anziano o, laddove non sia possibile una scelta autonoma in seguito a problematiche di deterioramento cognitivo di vario grado, da parte del familiare o dell’Amministratore di sostegno richiedente.
Per fissare un appuntamento con l’addetta dell’Ufficio Accoglienza della struttura, è possibile contattarla ai seguenti recapiti negli orari indicati:

mail: accoglienza@fondazionerecanatesi.it
tel: 071 0976834 (diretto) oppure 071 714714 (centralino)

Lun / Mar / Mer / Gio / Sab: 9:00 - 12:00
Ven: 15:00 - 18:00

Chi può fare la domanda?

La domanda di ingresso può essere presentata in prima persona dall’anziano interessato, oppure, tramite un familiare o da chi ne è civilmente obbligato.
 

Le diverse tipologie di ospite: ospite privato e ospite convenzionato

La Fondazione Recanatesi dispone di 132 posti letto, dei quali solo 60 sono convenzionati con l’ASUR Marche per il servizio di Residenza Protetta.

La retta di ricovero è suddivisa in quota sanitaria e quota alberghiera.

L’Ospite privato corrisponde la totalità della retta (quota alberghiera e quota sanitaria), mentre l’Ospite convenzionato corrisponde solamente la quota alberghiera, poiché la quota sanitaria a carico dell’Ospite è assunta dall’Asur.

Come funziona l’accesso in Residenza Protetta per gli Ospiti privati

Per gli Ospiti che accedono privatamente è sufficiente rivolgersi all’Ufficio Accoglienza della struttura e presentare la domanda di ammissione, la quale deve essere consegnata all’Ufficio Accoglienza, previo appuntamento, o più semplicemente inviata a mezzo mail all’indirizzo accoglienza@fondazionerecanatesi.it, allegando la documentazione amministrativa e sanitaria richiesta. La domanda di ammissione deve essere sottoscritta dall’interessato e/o da almeno una persona di riferimento (da due se l’interessato non può firmare).

L’equipe multiprofessionale dell’Ente valuterà lo stato di salute dell’Ospite e, salvo disponibilità immediata di posto letto, il ricovero potrà avvenire nel giro di pochi giorni.
Ogni Ospite che entra in forma privata potrà usufruire della convenzione, nel momento in cui verrà riconosciuta dal SSR l’idoneità alla compartecipazione della spesa per la quota sanitaria.
 

Come funziona l’accesso in Residenza Protetta per gli Ospiti convenzionati

L’accesso convenzionato avviene attraverso domanda, da presentare presso il Punto Unico di Accesso (PUA) o presso le segreterie delle strutture distrettuali dell’ASUR in cui l’anziano ha la residenza. La domanda può essere avanzata dall’interessato o da chi è civilmente obbligato o dal Medico di Medicina Generale o delle strutture ospedaliere o dei Servizi Sociali del Comune, utilizzando l’apposita modulistica regionale, per la valutazione dell’unità geriatrica. Sarà poi questo Ente ad autorizzare l’ingresso convenzionato e l’accesso alla lista di attesa distrettuale, in caso di assenza di posti letto. 

 

I passi successivi dopo avere presentato la richiesta all’ASUR

La richiesta dà avvio alla procedura di valutazione dell’Unità Valutativa Integrata (UVI). Se questa indica che sia opportuno il ricovero in struttura, viene assegnato alla persona un punteggio che tiene conto, oltre che del grado di salute e di autonomia, anche della situazione abitativa e familiare. Il punteggio regola l’accesso ai posti letto disponibili nelle strutture convenzionate.

 

I documenti necessari per l’ingresso in struttura sono:

•    Domanda di ammissione compilata dall’anziano, dai familiari o terzi obbligati
•    Relazione medica compilata dal Medico di base dell’anziano
•    Informativa e consenso per il trattamento dati personali
•    Carta d’identità valida
•    Tessera sanitaria
•    Documenti dei familiari di riferimento o Amministratori di Sostegno
•    Documentazione sanitaria pregressa

 

Hai bisogno di assistenza?

Richiedi un appuntamento

Gentile Utente, desideriamo informala ai sensi dell'art.13 che i suoi dati saranno trattati al fine di fornirvi le informazioni richieste. Per trattamento si intende la loro raccolta, registrazione, organizzazione, conservazione, elaborazione, modificazione, selezione, estrazione, raffronto, utilizzo, interconnessione, blocco, comunicazione, diffusione, cancellazione e distruzione ovvero la combinazione di due o piu' di tali operazioni. Il trattamento dei dati personali potra' avvenire mediante l'utilizzo di strumenti manuali, informatici e telematici, con logiche strettamente collegate alla finalita' predetta e comunque in modo da garantire la sicurezza e la riservatezza dei dati stessi. I suoi dati saranno comunicati e trattati dal personale incaricato della Fondazione Recanatesi in qualità di incaricati del trattamento. Il conferimento dei dati è facoltativo resta inteso che il mancato consenso comporterà l'impossibilità di inviare la vostra richiesta di informazioni. Il Titolare del Trattamento è la Fondazione Recanatesi con sede in Osimo (AN) Via Flaminia II n. 68 e che il Responsabile del Trattamento è il direttore della Fondazione. In ogni modo potrà esercitare i diritti di cui all'art. 7 del D.Lgs 196/2003.

Privacy Select

I nostri recapiti

via Flaminia II, 68 - 60027 Osimo (AN)

Orari di apertura

Dal Lunedì al Venerdì: 8:30 - 12:30 / 15:00 - 19:00

Sabato, Domenica e festivi: 9:00 - 12:00 / 15:00 - 18:00

Orari di visita

Tutti i giorni: 9:30 - 12:00 / 15:30 - 18:00